paoloimbrianisindaco@gmail.com

PROGRAMMA

PREMESSA

L’attuale situazione della città necessita di un coinvolgimento ampio di tutte le forze e di tutte le categorie presenti sul territorio affinché possa ritrovare quel ruolo che gli compete. Con Questa coalizione intendiamo avviare immediatamente un confronto costruttivo con la città sui temi principali che la coinvolgono. Sviluppando quanto di seguito esposto. 

VISIONE 

Capacità di disegnare il futuro servendosi di competenze e alimentando condivisione e confronto con tutti gli stakeholders territoriali. 

Bisogna partire dal realismo di una città che tutti gli indicatori ci restituiscono in sofferenza economica e demografica, una città che deve colmare gap strutturali e non solo emergenziali, una città che deve riagganciare una ripresa che manca da tempo.

COERENZA 

Essere coerenti significa non allontanarsi dalle linee di futuro e dalla propria visione, magari correggendo ma con il coraggio e la responsabilità di scegliere.

Occupazione, formazione capacità di vedere nei giovani una risorsa da tenere e da far crescere come famiglie e come impulso per lo sviluppo del territorio, sarà una sfida che solo mantenendo solidità e coerenza potremo vincere.

I giovani devono ritrovare sicurezza, un territorio e una città vivibile a misura di famiglia che offra opportunità di vita, servizi adeguati, attenzione e valorizzazione della maternità e del lavoro femminile, riducendo gli squilibri esistenti. 

RESILIENZA

La nostra Regione è peculiare per posizione e orografia. Potrebbe essere un aggregatore un fluidificatore fra nord e sud , fra est ed ovest, ma questo implica ricostruire infrastrutture che permettano al cuore verde d’Italia di essere un nodo essenziale di comunicazione e attrattività, in quest’ottica la città di Spoleto può e deve avere il proprio ruolo e posizionamento, ricostruendo vie di comunicazione materiali ed immateriali che la colleghino alle direttrici importanti e ai luoghi virtuali in cui si sviluppano economia e turismo anche con la digitalizzazione. Essere raggiungibili e lasciar fruire i turisti delle bellezze culturali paesaggistiche ed enogastronomiche del nostro territorio potenziandole e puntando su quella forma di turismo slow che il post pandemia favorirà, e sarà una leva fondamentale per ripartire con decisione. La riqualificazione e la rigenerazione urbana,le ciclovie e i percorsi pedonali dovranno avere una nuova veste e una nuova fruibilità, cosi come la progettazione di canali nuovi digitali con cui far conoscere le bellezze di Spoleto.

 

FIDUCIA

La politica è responsabilità non mero consenso elettorale o capriccio. 

La politica è saper scegliere per il bene comune e far crescere attrattivita’ e fiducia nell’indirizzo e nel contenimento di quelle variabili che con visione e coerenza si tenta di controllare per governare il futuro.

E’ proprio questo il modo: il futuro va governato e non subito. 

La pubblica amministrazione ha davanti un grande enorme compito riforme, sburocratizzazione e semplificazione insieme alla garanzia di efficacia nel gestire tutti i processi per mettere a terra le potenzialità dei PNRR e di tutte le altre risorse che dovremo essere in grado di intercettare e che in maniera integrata contribuiranno a sostenere la visione di futuro che vogliamo e anche in questo i Comuni come Spoleto avranno un peso importante. 

Le nostre quattro direttrici Visione, Coerenza, Resilienza e Fiducia ci serviranno per ridisegnare e governare un futuro per Spoleto che non sia finalmente legato a personalismi o giochi di potere, ma a mettere al centro in maniera fattiva, concreta e solida il bene dei cittadini e del territorio in cui vivono. 

FRAZIONI

L’amministrazione comunale deve avere a cuore la città e le zone limitrofe, ascoltando e ponendo attenzione alle necessità degli abitanti che dovranno essere affrontate con massima priorità, in particolare il decoro e la pulizia. 

CULTURA , AGRICOLTURA, TURISMO ED ENOGASTRONOMIA

 AGRICOLTURA

 Rimettere al centro le filiere specifiche per la valorizzazione dei prodotti e delle peculiarità territoriali, anche implementando la promozione di pacchetti che facciano conoscere all’esterno le eccellenze enogastronomiche territoriali.

– Intercettare risorse, misure ed opportunità regionali, nazionali finanche europee per sostenere l’attività agricola con particolare attenzione alle nuove tecnologie, all’innovazione e al confronto continuo per mappare le esigenze di un comparto che sul territorio spoletino promuovendo la realizzazione  di mostre mercato agricole. 

CULTURA E TURISMO

Spoleto è già un contenitore e una vetrina importante grazie a manifestazioni di caratura internazionale come il Festival dei due mondi. Ma la città ha in se peculiarità e potenzialità che debbono poter essere espresse e promosse all’esterno come attrattori per il turismo non solo del territorio , ma di tutta la Regione.  Ci proponiamo per questo di rafforzare, progettare e coordinare iniziative di marketing territoriale attraverso la valorizzazione del patrimonio e ampliare la dimensione nazionale ed internazionale del patrimonio culturale materiale ed immateriale, artistico, architettonico, archeologico, storico, paesaggistico, archivistico e ambientale anche a fini turistici. Vogliamo altresì sostenere e valorizzare le grandi istituzioni culturali cittadine e gli altri soggetti che promuovono progetti culturali di carattere nazionale ed internazionale,anche mediante la realizzazione di una grande mostra di pittura che possa incentivare la presenza di visitatori  durante l’anno. 

Attualmente l’aumento dell’imposta di soggiorno costituisce un problema per le attività ricettive del territorio. Ci proponiamo di intervenire con un’attenta e scrupolosa azione di revisione per non gravare più sulle attività che garantiscono tenuta e sviluppo economico già fiaccate  dalla pandemia. 

AMMINISTRAZIONE SNELLA, EFFICACE ED EFFICIENTE 

Punto essenziale è garantire di colmare il gap e la lontananza fra pubblica amministrazione e cittadini. Un’ amministrazione dialogante ed aperta all’ascolto permette di conoscere le esigenze ed i bisogni della popolazione e non si chiude nei palazzi. Conoscere i reali fabbisogni del territorio garantiscono capacità e solidità. 

Ci proponiamo di sviluppare canali semplificati per far conoscere ai cittadini i servizi comunali e accompagnarli all’accesso ad essi. 

La formazione del personale della PA ci servirà per poter sostenere ed implementare progetti nuovi per la città che vadano verso una nuova concezione e svolta green , l’universal design per abbattere barriere architettoniche e garantire accessibilità, e la capacità di intercettare nuove opportunità anche attraverso la progettazione con i fondi europei. 

SICUREZZA

Sentirsi sicuri nella propria città è un’esigenza primaria per tutti: giovani, anziani, uomini, donne, bambini e persone diversamente abili. Un numero sempre crescente di cittadini si rivolge all’Amministrazione comunale per soddisfare questo bisogno. Il Comune DEVE cercare di dare risposte concrete promuovendo la sicurezza in tutte le sue forme: sicurezza sociale, sicurezza stradale, sicurezza sul lavoro e sicurezza urbana in stretta correlazione con le altre istituzioni preposte e alle forze dell’ordine. 

Vogliamo implementare i sistemi di video sorveglianza rendendoli più funzionali e funzionanti ed in grado di coprire zone più vaste, dal centro alla periferia includendo le frazioni. Nuove tecnologie e software consentono maggiori possibilità di intercettazione, identificazione e tracciamento.  – sarà inoltre importante coinvolgere e formare , in stretta sinergia con le forze dell’ordine, i cittadini affinché ci siano sempre maggiori modi per diffondere  sistemi di sicurezza partecipata. Un territorio controllato, presidiato e vigilato in primis da chi lo abita rappresenta un deterrente per chi vuole delinquere. Organizzare incontri fra cittadinanza e forze dell’ordine è una modalità che va supportata ed implementata.

SANITA’ 

Integrazione tra l’ospedale di Spoleto e Foligno finalizzata alla valorizzazione e al potenziamento del San Matteo degli Infermi come struttura di eccellenza nel nuovo piano socio-sanitario regionale, con miglioramento delle dotazioni e delle apparecchiature destinate all’ implementazione della prevenzione sul territorio portando così l’ospedale più vicino ai cittadini e alle strutture sanitarie territoriali.  

Questo collegamento e sinergia servirà anche a migliorare l’assistenza a particolari tipologie di patologie e di pazienti come gli anziani con comorbidità. 

SVILUPPO ECONOMICO 

Lo sviluppo economico della città deve passare attraverso un migliore collegamento stradale e ferroviario con le direttrici principali,come il completamento della Tre Valli e la messa in sicurezza di alcuni tratti del valico della Somma e delle altre vie di comunicazione. Incentivare la ferrovia Spoleto-Norcia quale occasione di promozione del tracciato e dell’intero territorio. Supportare lo sviluppo delle aziende presenti nell’ambito del Comune che intendono ampliarsi e le nuove che intendono insediarsi. Ammodernamento degli impianti sportivi intercettando contributi statali o europei affinché lo sport possa agevolare attraverso manifestazioni lo sviluppo e la promozione della città e del territorio. Promozione turistica della città sia in ambito nazionale che internazionale delle sue eccellenze. Con riguardo al Festival dei Due Mondi, ci proponiamo di impiegare tutte le professionalità presenti in città, facilitandone sin dalla prossima edizione la loro collaborazione. 

Ci proponiamo inoltre di controllare e incentivare quella ricostruzione post-sisma che interessa centinaia di famiglie e che necessita di un cambio di marcia per essere finalmente completata.

GESTIONE DEI RIFIUTI 

La gestione dei rifiuti di Spoleto sarà definita con il consorzio del VUS, individuando, per ogni frazione, almeno un operatore ecologico che sarà incaricato della raccolta dei rifiuti da  indirizzare ad un nuovo impianto di selezione e riciclaggio. Tale impianto, da realizzare sul territorio del comune di Spoleto, conforme alla normative europee, ci consentirà di raggiungere gli obiettivi fissati dalla stessa comunità europea sui rifiuti. La realizzazione del progetto permetterà inoltre la riduzione di attuali aliquote della TARI, creando, nel contempo, numerosi nuovi posti di lavoro nel nostro comprensorio.

FAMIGLIA

La famiglia è alla base della nostra società e noi ci impegneremo affinché le famiglie spoletine possano accedere a tutti i servizi necessari; per questo proponiamo la creazione dello “sportello della famiglia”, esso potrà presentarsi quale luogo fisico e/o luogo virtuale, help desk, sito web, application for smartphone, chatbot a cui le famiglie o le persone interessate a costituirne una, possono accedere per reperire tutte le informazioni di cui necessitano. Lo Sportello Famiglia mette a disposizione informazioni, consulenza, orientamento relativo a servizi sanitari, sociali, scuola, formazione e università, opportunità lavorative, iniziative, bandi, agevolazioni, progettualità, locali e regionali.

DISABILITÀ 

Proponiamo di superare le settorialità delle politiche rivolte alle persone con disabilità dando vita a un tavolo permanente sulla condizione delle persone disabili con lo scopo di approfondire tematiche specifiche in merito alla programmazione e all’organizzazione delle politiche che hanno impatto sulla qualità della vita delle persone con disabilità e di promuovere il coordinamento delle politiche per le persone con disabilità nei diversi ambiti di intervento (casa, scuola, formazione, lavoro, mobilità, sanità e servizi sociali).

AUTONOMI E PARTITE IVA

Proponiamo l’istituzione di un apposito sportello dedicato alle imprese, commercianti e P. IVA in generale che possa supportare la categoria. 

Lo Sportello Autonomi e Partite IVA è uno strumento dedicato a tutti i professionisti e a tutte le attività produttive del territorio comunale per affrontare non solo la crisi conseguente all’emergenza COVID-19, ma anche e soprattutto le problematiche strutturali che da anni impediscono la nascita e la crescita della libera iniziativa.

Proponiamo inoltre l’istituzione di un fondo garantito direttamente dal Comune di Spoleto che si faccia carico di incentivare le startup under 35 e le startup al femminile che possa garantire direttamente senza l’intermediazione di banche un aiuto allo sviluppo e la creazione di nuove imprese.